WorldCat.org

WorldCat_Logo_H_Color

INTRODUZIONE
La missione di OCLC e WorldCat.org è aiutare le biblioteche e le persone che cercano informazione fornendo una singola piattaforma dove trovare tutto quello che può essere conservato in una biblioteca a livello mondiale.

L’ambito in cui operano oggi le biblioteche è in rapido cambiamento. Nuovi media, processi di automazione, maggiore comunicazione e la crescita di Internet spingono le biblioteche a seguire i cambiamenti tecnologici e percorrere nuove vie per restare visibili là dove si trovano gli utenti, da Internet ai social network.

Studi recenti confermano quali siano le nuove tendenze e le sfide per le biblioteche.
Il rapporto di OCLC “The Perceptions of Libraries” (ed 2005  ; ed 2010) indica che solo il 2% degli utenti finali utilizza l’OPAC o il portale della biblioteca come primo approccio per il recupero delle informazioni, in contrapposizione all’84% degli utenti che iniziano le proprie ricerche da motori di ricerca popolari come Google e Yahoo.

Nel 2007 il rapporto “Sharing, Privacy and Trust in our Networked World ” rivolto ai membri di OCLC rivelava che, tra il 2005 e il 2007, l’uso del web a tutto campo era aumentato nel seguente modo:
– 90% degli intervistati aveva usato un motore di ricerca rispetto al precedente 71% del 2005;

  • – 55% degli intervistati aveva visitato una libreria online rispetto al 50% del 2005;
  • – il 46% aveva pubblicato un post in un blog rispetto al 16% del 2005;
  • – il 97% aveva usato la posta elettronica rispetto al 73% del 2005.

“Nello stesso periodo si rileva una diminuzione delle visite ai web bibliotecari calate dal 30% nel 2005 al 20% del 2007.”

Come indicano questi rapporti c’è una necessità urgente per le biblioteche di contrastare questa fuga dai siti web bibliotecari.

Nel tentativo di aiutare le biblioteche, OCLC ha preso l’iniziativa di rendere più visibili le collezioni bibliotecarie sul web aperto, grazie al programma Open WorldCat nel 2005 e tramite il programma successivo Worldcat.org dall’inizio del 2006.


WORLDCAT COME DESTINAZIONE E SNODO

INFORMAZIONI TECNICHE SUL TRASFERIMENTO DEI DATI

Scarica da qui una Brochure illustrativa

Facebooktwittermail