Art Discovery Group Catalogue (ADGC)

ADGC 2

ADGC, lanciato nel maggio 2014, è un catalogo unico che offre possibilità di ricerca nell’ambito artistico all’interno dell’ambiente OCLC WorldCat. Comprende una selezione di cataloghi di importanti biblioteche ed istituti d’arte ricercabili unitamente ad altri contenuti provenienti da fonti molteplici.
ADGC che si basa sulla tecnologia di OCLC WorldCat, è coordinato dal comitato artlibraries.net,  e tutto il progetto si è sviluppato nel contesto dell’iniziativa Future of art bibliography, grazie al supporto della Samuel H. Kress Foundation e del Getty Research Institute, che hanno inizialmente contribuito finanziariamente.

Il vantaggio maggiore del catalogo ADGC è la possibilità di visualizzare dati aggregati da tutte le biblioteche partecipanti così come da altre fonti: collezioni ad accesso aperto, portali e repositories accessibili tramite OCLC ed il suo WorldCat Central Index.
Oltre 1900 database e milioni di articoli di riviste ed e-books possono essere ricercati simultaneamente.

Il catalogo ADGC attualmente comprende il posseduto di oltre 60 biblioteche d’arte (tra singole biblioteche e consorziate) in Europa, Nord-America, Asia ed Australia ed è in continua espansione con l’arrivo di nuovi membri grazie anche alle condizioni di particolare favore concordate con OCLC.
rijksmuseum1885

 

L’ingresso nel gruppo è governato dal Comitato ADGC presso il Rijksmuseum di Amsterdam.

 

Anche in Italia ADGC si sta affermando: ne fanno parte attualmente i membri di IRIS Associazione di biblioteche a cui fanno riferimento importanti istituti tra cui gli Uffizi, l’Istituto di studi sul Rinascimento, la Fondazione Longhi, Villa I Tatti, l’Opificio delle pietre dure.

Approfondimenti

Segnaliamo qui alcuni link utili e contributi vari.

Per contatti relativi all’iscrizione a questa iniziativa fare riferimento a:
Rosanna Ramacciotti <rosanna.ramacciotti@oclc.org>

[Fonte: una parte del testo è una rielaborazione tradotta dalla pagina del Rijksmuseum]

Facebooktwittermail